Errori da principianti PoshPoker 939535
Regolamenti

Three Card Poker Live

I più grandi tornei di poker Giocare a Three Card Poker gratis Three Card Poker è una variante del celebre gioco: molto dinamica, appunto perché giocata solo con tre carte e — per questo motivo — con mani e puntate che avvengono più velocemente. Non tutti si trovano a loro agio con questo passatempo online, ma la soluzione esiste: familiarizzarci! Che cos'è il Three Card Poker live? Con l'espressione Three Card Poker o, in italiano, Poker a tre carte viene descritta una variante del poker che invece delle consuete cinque carte ne vede in mano a ogni giocatore solo tre. Questo tipo di poker, come molti altri, è particolarmente dinamico e si presta bene al live streaming. Questa modalità vuol dire che gli utenti registrati al sito potranno accedere via videocamera a una sala da gioco virtuale dove l'azione non è determinata da un software ma dove un mazziere e a volte altri giocatori vengono ripresi mentre giocano in diretta. Si potrà dunque partecipare a queste partite con un collegamento via internet. Le carte stesse vengono date scoperte ai giocatori, ma coperte al banco. Ora il banco scopre le sue carte.

Conclusioni Le note giocatore più utili in un MTT Abbiamo visto come le note giocatore sono importantissime quando ci accingiamo a iniziare giocare un MTT. Vediamo quali sono le note più importanti da segnare e come usarle nel caso ne trovassimo qualcuna già appuntata in precedenza. Note MTT: Preflop Size del raise Tantissimi giocatore hanno un gravissimo problema nel loro divertimento e spesso non se ne accorgono davvero per molto tempo. Parliamo di colore che fanno raise di un certo importo quando hanno una direzione forte e un importo differente quando hanno una mano marginale o abbattuto o stanno provando a rubare il piatto o i bui. Questo vale anche per i vari mini raise che vediamo spesso. Se vediamo quindi che un giocatore prova a attivitа un mini raise e folda all'istante di fronte alla nostra 3-bet, prendiamo subito nota. Posizione al tavolo Approssimativamente le posizioni al tavolo dei nostri avversari, è una buona abitudine ammaccare delle note ogni qualvolta notiamo qualcosa di particolare o utile. Nel accidente, al contrario, lo vediamo aprire di media una volta ogni due giri di bottone, possiamo sapere con un buon margine di sicurezza che nasconda tra le carte personali una starting hand molto molto forte. Le starting hand Quando per qualsiasi motivo riusciamo a vedere con cosa ha disponibile pre flop un avversario, è adatto prenderne nota.

Analizziamo adesso i concetti basilari riguardanti il poker, maggiormente orientati verso i sit-go, e le relative incoerenze tipiche di questa transizione, da principiante poco avvertito a principiante consapevole, suddividendoli per sezioni. Strategia preflop Apprendimento atteso: cercare di entrare nei piatti limpando il inferiore possibile, quindi open-raisare o foldare. Starting hands Apprendimento atteso: limitare il album di mani giocate a quelle affinché statisticamente hanno la maggior percentuale di successo cosa di estrema importanza per un neofita che di certo adesso non è skillato per il divertimento post-flop. Size-bet preflop Apprendimento atteso: diffondere i pattern di size-bet indipendentemente dalla mano che abbiamo quindi si rilancia la stessa size sia con mostri che con mani meno forti , facendole dipendere principalmente dal livello dei bui, quindi moltiplicatore size-bet più alzato a bui bassi che va degradando man mano che i bui aumentano. Incoerenza tipica: la tendenza è ad overbettare per paura che troppi avversari entrino nel pot, facendoci perdere il controllo della mano stessa e, nel lungo termine, valore, sia per i fold che potremmo generare in accidente di mano molto buona sia per le chip che potremmo risparmiare al momento in cui si riceve il call e non si centra profittevolmente il board. Gioco postflop Apprendimento atteso: se si riesce a rimanere in HU al flop, la continuation bet dovrebbe essere una action standard. E se mi rilancia?

Epoca iniziale e centrale Strategia MTT: La prima fase La fase iniziale di un torneo è molto simile a quella dei cash game. Gli stack sono ancora molto consistenti rispetto ai blind. La differenza sostanziale rispetto al cash game sta nel fatto affinché nel torneo di solito non è possibile effettuare alcun rebuy. Nei cash game, invece, posso acquistare chips a posteriori, sino a quando il mio bankroll me lo consente. Tight is right Molti giocatori inesperti pensano affinché nella fase iniziale di un combattimento si possano giocare anche le mani marginali, in quanto i blind sono ancora molto esigui e quindi si vede il flop con poche chips. Questo approccio non è corretto, in quanto vale esattamente il contrario.

Pensi attentamente a come farlo? A volte ti capita di commettere degli errori? Perché è importante rubare i blind? Per aumentare al massimo la tua equity nei tornei di poker è fondamentale rubare le fiche morte nel piatto. Rubando i bui, arricchisci il tuo stack senza nemmeno dover dimostrare le tue carte. In un combattimento, durante il quale il valore dei bui cresce continuamente, saperli rubare risulta di vitale importanza. Detto questo, è necessario che tu sia perfettamente consapevole di quello che stai tentando di fare. Sono troppe le scommesse nel pokeranche da parte di giocatori esperti e capaci, fatte senza uno aspirazione ben preciso e che rischiano di rivelarsi dannose per chi le effettua. Devi sapere esattamente cosa stai facendo nel momento di puntare prima del flop: è molto diverso rilanciare per primo dal cut-off se hai un K-J o un come offsuit.

Previous Post Next Post

Leave a Reply